1546-1633 Antonio Querenghi - Uberto Motta - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

1546-1633 Antonio Querenghi

1546-1633 Antonio Querenghi
Titolo 1546-1633 Antonio Querenghi
Sottotitolo Un letterato padovano nella Roma del tardo Rinascimento
autore
Argomenti Lingue e letterature Lingua e letteratura italiana
Collana Bibliotheca erudita, 12
Formato Libro
Pagine 376
Pubblicazione 1997
ISBN 9788834304976
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 31,00
Antonio Querenghi fu figura di spicco sulla scena culturale e letteraria italiana tra la fine del Cinquecento e il principio del secolo successivo; colto e stimato diplomatico, egli visse tra la natale Padova e Roma, con brevi soggiorni presso la corte Farnesiana di Parma e il Castello Estense di Modena. Scrittore bilingue (in volgare e in latino), proprietario di una biblioteca privata fra le più ricche d’Europa, il Querenghi strinse rapporti con i filosofi e con i poeti, prestando ad essi il proprio aiuto e i propri consigli: da Francesco Patrizi a Torquato Tasso, da Galileo Galilei a Battista Guarini. Questo volume attende a ricostruire sia la lunga vicenda biografica dell’umanista patavino, sia l’ampio catalogo delle sue opere, muovendo dalle pagine che al Querenghi dedicarono gli eruditi del Sei e del Settecento. La ricerca fissa con esattezza i tempi e i luoghi della vita querenghiana, ne definisce le amicizie e le frequentazioni, a partire dalla stagione universitaria padovana; porta quindi alla luce un percorso letterario e culturale con alcuni momenti di rilievo: dalle relazioni epistolari con Federico Borromeo alle scritture nei dintorni della scienza galileiana, dalle poesie latine scambiate col Tasso fino alle consulenze filologiche offerte dal Querenghi a difesa dei classici e dei moderni.

Biografia dell'autore

Uberto Motta è dottore di ricerca in Italianistica (letteratura umanistica). Dopo studi di perfezionamento all’estero, presso l’Università di Losanna e l’Università Cattolica di Lovanio, svolge la sua attività di ricerca presso il Dipartimento di studi medioevali, umanistici e rinascimentali dell’Università Cattolica di Milano. I suoi interessi gravitano tra la letteratura italiana del Rinascimento e le forme della tradizione poetica contemporanea. Per le edizioni di Vita e Pensiero ha pubblicato la monografia Ritrovamenti di senso nella poesia di Zanzotto (1996). Suoi contributi sulla cultura letteraria romana e padovana nell’età di Galileo, a partire dagli scritti del Querenghi, sono apparsi sulle riviste «Italia medioevale e umanistica» e «Aevum».

News

28.06.2022
Lo straordinario valore dell'ordinaria pubblica amministrazione
Aldo Travi, autore di "Pubblica amministrazione: burocrazia o servizio al cittadino?" racconta la complessità di un servizio necessario, se efficiente.
10.05.2022
Abbiamo perso l'anima?
Anteprima del libro di Catherine Ternynck, "La possibilità dell'anima", una profonda riflessione su una parola che è più di un soffio.
28.04.2022
I libri dedicati ad Armida Barelli
Le iniziative editoriali dedicate alla Sorella Maggiore, per ricostruirne il pensiero e la vita in occasione della beatificazione.
11.04.2022
L'icona, finestra dell'Oltre
Intervista a Giuliano Zanchi, autore di "Icone dell'esilio. Immagini vive nell'epoca dell'Arte e della Ragione".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane