Deus non voluit - autori-vari - Vita e Pensiero - Libro Vita e Pensiero

Deus non voluit

Deus non voluit
titolo Deus non voluit
sottotitolo I Lombardi alla prima crociata (1100-1101). Dal mito alla ricostruzione della realtà
curatori ,
argomenti Storia Storia medievale
collana Ricerche. Storia
formato Libro
pagine 314
pubblicazione 2003
ISBN 9788834307991
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 25,00
Spedito in 3 giorni
L’arcivescovo Anselmo IV da Bovisio e la classe dirigente nobiliare del Regnum Longobardorum, guidata dal conte Alberto di Biandrate e dal conte Alberto di Parma, raggiunsero Costantinopoli nel 1100. Uniti a gruppi di milites legati a Rainaldo di Saint Gilles e a contingenti di cavalieri tedeschi e della Francia settentrionale, marciarono verso il cuore della potenza musulmana (il Khorasan) per conquistarne la capitale, Baghdad. Il disegno strategico era straordinario; notevoli erano l’organizzazione e l’armamento dell’esercito dei cavalieri lombardi.
I primi scontri con i turchi furono vittoriosi; i crociati conquistarono alcune fortezze e la città di Ankara. Tuttavia la spedizione finì in tragedia. Circondati, fra le aride montagne dell’Anatolia, dalle forze degli emirati musulmani che avevano ritrovato l’unità politica, stremati dal caldo e dalla sete, i crociati furono più volte attaccati. Tentarono la sorte con un’impegnativa battaglia, il cui esito rimase incerto. Molti lombardi, fra cui l’arcivescovo, furono gravemente feriti o morirono. Nella notte, presi dal panico, i cavalieri abbandonarono il campo e i pedoni, che vennero sterminati dai turchi. La causa di tale fallimento non va però ricercata nello scarso coraggio o nella carente organizzazione dei lombardi, ma piuttosto nella forza unitaria dei principati turchi e nella difficoltà dei crociati ad adattarsi alla tecnica militare degli avversari che faceva largo uso di arcieri armati con potenti archi cornei e di osso. È questa la novità principale emersa dall’analisi dei fatti presentata durante il convegno «I Lombardi alla prima crociata (1100-1101). Dal mito alla ricostruzione della realtà», tenutosi a Milano nel dicembre 1999, i cui atti vengono pubblicati nel presente volume.

Sommario

Presentazione
di Giancarlo Andenna da pagina: 3 pagine: 3 Scarica
L’esercito lombardo alla prima crociata
di Aldo A. Settia da pagina: 14 pagine: 19 € 6,00
Le vicende della crociata lombarda. Gerusalemme o ‘regnum Babilonicum’?
di Giuseppe Ligato da pagina: 33 pagine: 73 € 6,00
Chiesa e società lombarda alla fine dell’XI secolo
di Annamaria Ambrosioni da pagina: 106 pagine: 16 € 6,00
I conti di Biandrate e le loro clientele vassallatiche alla prima crociata
di Giancarlo Andenna da pagina: 233 pagine: 30 € 6,00
San Sepolcro a Milano nella storia delle crociate
di Renata Salvarani da pagina: 263 pagine: 26 € 6,00
La croce e la mezzaluna. Le crociate e la crociata lombarda nelle fonti arabe
di Paolo Branca da pagina: 289 pagine: 13 € 6,00
Abstract
Un diffuso pregiudizio tende ad attribuire scarsa attendibilità alle fonti storiografiche orentali e in particolar modo a quelle arabe. In questo capitolo vengono analizzati gli annali e le opere storiografiche musulmane che registrano le vicende della Crociate del 1100. Come vengono raccontate? 
Indice dei toponimi e degli antroponimi
da pagina: 302 pagine: 18 Scarica

Biografia dell'autore

Contributi di: Giancarlo Andenna, Renata Salvarani, Franco Cardini, Aldo A. Settia, Giuseppe Ligato, Annamaria Ambrosioni, Alfredo Lucioni, Annalisa Albuzzi, Paolo Branca.

News

30.07.2021
Sguardi e visioni
Per tutto il mese di agosto vi terremo compagnia con tanti articoli dedicati al tema dello sguardo, spunti per nuove visioni e punti di vista.
28.07.2021
La prospettiva dirompente dello sguardo femminile
Chiara Giaccardi racconta il potere dello sguardo delle donne applicato alla ricerca accademica, e non solo.
23.07.2021
Click: guardarsi nell’epoca della “bellezza complice”
Un libro per riflettere, come solo Zanchi sa fare, sulle nostre identità ed esperienze "filtrate" dalle nostro foto su smartphone e social.
20.07.2021
Calvino l'invisibile e il suo dove
Il libro "Italo Calvino" di Carlo Ossola ripercorre la vita dello scrittore esplorando, nelle sue opere, la centralità dello sguardo, dell'orientamento, del punto di vista.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento