Il tuo browser non supporta JavaScript!

Studia patristica mediolanensia

«Studia patristica Mediolanensia è una collana iniziata dal Dipartimento di scienze religiose dell'Università Cattolica per offrire un nuovo e più adeguato canale editoriale agli studi patristici che anche in Italia vanno facendosi sempre più intensi e seri. Un fatto, crediamo, ha creato nuovo spazio e giustificazione per una tale iniziativa scientifica: il Concilio Vaticano II e il movimento ecumenico hanno segnato una svolta nella comprensione che la chiesa ha di se stessa, facendo apparire anguste e superate le impostazioni polemiche di taluni settori della teologia. Ne è nata l'esigenza (e con essa si sono creati i presupposti) per una rinnovata interrogazione dei Padri, tramite essenziale per ogni ritorno alle origini. Non si tratta di un recupero soltanto religioso e teologico. E' la cultura stessa che in un momento di così forte spinta in avanti e di predominio di interessi tecnici avverte sempre più il bisogno di rifarsi a quei valori spirituali che più hanno vivificato il suo passato. Ogni volume della collana è accompagnato da un ampio riassunto in lingua inglese per mettere a disposizione anche di lettori stranieri i risultati più significativi dei singoli lavori».
I testi sono sottoposti a doppia revisione anonima.

La collana, fondata da Giuseppe Lazzati e Raniero Cantalamessa, è oggi diretta da Luigi F. Pizzolato, Marco Rizzi e Giuseppe Visonà.

  1. L.I. Scipioni, Nestorio e il concilio di Efeso (1974).
  2. V. Croce, Tradizione e ricerca. Il metodo teologico di san Massimo il Confessore (1974).
  3. G. Toscani, Teologia della Chiesa in sant’Ambrogio (1974).
  4. P. Scazzoso, Introduzione alla ecclesiologia di san Basilio (1975).
  5. Aa.Vv., Etica sessuale e matrimonio nel cristianesimo delle origini (1976).
  6. Ambrosius episcopus. Atti del Congresso internazionale di studi ambrosiani. Vol. 1 (1976).
  7. Ambrosius episcopus. Atti del Congresso internazionale di studi ambrosiani. Vol. 2 (1976).
  8. P.F. Beatrice, Tradux peccati. Alle fonti della dottrina agostiniana del peccato originale (1978).
  9. L.F. Pizzolato, La dottrina esegetica di sant’Ambrogio (1978).
  10. Paradoxos politeia. Studi patristici in onore di Giuseppe Lazzati (1979).
  11. Cento anni di bibliografia ambrosiana (1874-1974) (1981).
  12. Arché e Telos. L’antropologia di Origene e di Gregorio di Nissa. Analisi storicoreligiosa (1981).
  13. G. Sgherri, Chiesa e Sinagoga nelle opere di Origene (1982).
  14. Aa.Vv., Per foramen acus. Il cristianesimo antico di fronte alla pericope evangelica del ‘giovane ricco’ (1986).
  15. G. Visonà, Pseudo Ippolito. In sanctum Pascha. Studio edizione commento (1988).
  16. M. Rizzi, La questione dell’unità dell’«Ad Diognetum» (1989).
  17. A. Acerbi, L’Ascensione di Isaia. Cristologia e profetismo in Siria nei primi decenni del II secolo (1989).
  18. M. Rizzi, Ideologia e retorica negli ‘exordia’ apologetici. Il problema dell’‘altro’ (II e III secolo) (1993).
  19. R. Cacitti, Grande Sabato. Il contesto pasquale quartodecimano nella formazione della teologia del martirio (1994).
  20. F. Trisoglio, Gregorio di Nazianzo il teologo (1996).
  21. Nec timeo mori (1998).
  22. Origene maestro di vita spirituale, a cura di L.F. Pizzolato e M. Rizzi (2001).
  23. L.F. Pizzolato, Studi su Vigilio di Trento (2002).
  24. G. Corti, Lucifero di Cagliari. Una voce nel conflitto tra chiesa e impero alla metà del IV secolo (2004).
  25. L.F. Pizzolato - C. Somenzi, I sette fratelli Maccabei nella Chiesa antica d’Occidente (2005).
  26. R. Cantalamessa, Dal kerygma al dogma. Studi sulla cristologia dei Padri (2006).
  27. C. Somenzi, Egesippo - Ambrogio. Formazione scolastica e cristiana a Roma alla metà del IV secolo (2009).
  28. L.F. Pizzolato, Plura sacra et mundi alia. Studi classici e cristiani (2009).
  29. G. Chiapparini, Il divino senza veli. La dottrina gnostica della ‘Lettera valentiniana’ di Epifanio, Panarion 31 5-6. Testo, traduzione e commento storico-religioso (2015).

L'ascensione di Isaia. Cristologia e profetismo in Siria nei primi decenni del II secolo
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1988 | pagine: 340
Anno: 1988
L'Ascensione di Isaia è stata a lungo considerata un eccellente esempio di contaminazione cristiana di un'opera giudaica. Recentemente ha, però, acquistato vigore la tendenza a considerare l'opera come un testo globalmente cristiano.
€ 30,99
Per foramen acus. Il cristianesimo antico di fronte alla pericope evangelica del 'giovane ricco'
Sconto
50%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1986 | pagine: 576
Anno: 1986
Questa ricerca sulla esegesi patristica della pericope evangelica del 'giovane ricco' è un lavoro a più voci, frutto d'un continuo confronto fra i ricercatori: nella progettazione, nella conduzione, nella presentazione. L'indagine si estende su un arco di tempo molto ampio (dalle origini al quinto secolo), senza appiattirsi in visioni generiche o luoghi comuni.
€ 49,06 € 24,53
Chiesa e Sinagoga nelle opere di Origene
Sconto
30%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1982 | pagine: 528
Anno: 1982
Uno dei dati più sconcertanti per la riflessione cristiana antica è il fatto che sono stati soprattutto dei pagani a credere in Gesù. La presente ricerca studia questa tematica, di notevole rilevanza ecclesiologica e cristologica, in un autore alessandrino, Origene.
€ 38,73 € 27,11
Cento anni di bibliografia ambrosiana (1874-1974)
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1981 | pagine: 529
Anno: 1981
L'opera rappresenta il primo repertorio bibliografico di studi santambrosiani e contiene gli studi significativi compresi tra l'anno 1874 e l'anno 1974.
€ 20,66
Arché e Telos. L'antropologia di Origene e di Gregorio di Nissa.
Sconto
30%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1981 | pagine: 352
Anno: 1981
Il volume, che contiene gli Atti di un Colloquio milanese del 1979, intende esaminare in particolare un aspetto della soteriologia e dell'antropologia di Origene e dei Cappadoci: cioè la reciproca implicazione tra arché, principio, e telos, fine, consumazione.
€ 28,92 € 20,24
Paradoxos politeia. Studi patristici in onore di Giuseppe Lazzati
Sconto
20%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1979 | pagine: 531
Anno: 1979
Il volume ospita una serie di contributi di illustri Studiosi, italiani e stranieri sui principali oggetti della ricerca di Giuseppe Lazzati, a cui il volume è dedicato, ovvero letteratura sul martirio, apologetica, Alessandrina, poesia cristiana, Ambrosiana.
€ 17,56 € 14,05
La dottrina esegetica di sant'Ambrogio
Sconto
20%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1978 | pagine: 384
Anno: 1978
La ricerca qui presentata è il primo tentativo di sintesi sulla dottrina esegetica di Ambrogio a Milano.
€ 15,49 € 12,39
Introduzione alla ecclesiologia di san Basilio
Sconto
30%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1975 | pagine: 396
Anno: 1975
L'autore si è impegnato a mettere in luce i presupposti, l'indole e gli elementi essenziali dell'eccesiologia di San Basilio e, in certa misura, di tutti e tre i Padri Cappadoci.
€ 25,82 € 18,07
Teologia della chiesa in sant'Ambrogio
Sconto
30%
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1974 | pagine: 499
Anno: 1974
Con questo volume sull'ecclesiologia di sant'Ambrogio, la collana Studia Patristica Mediolanensia offre un contributo tra i più ricchi che la patristica latina possa avere per un recupero del mistero della chiesa nella sua originaria pienezza.
€ 20,66 € 14,46
Lucifero di Cagliari. Una voce nel conflitto tra Chiesa e Impero alla metà del IV secolo
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2004 | pagine: 320
Anno: 2004
Lucifero, vescovo di Cagliari, è figura adamantina nel conflitto che vede schierati, alla metà del IV secolo, la chiesa occidentale da una parte e l’imperatore Costanzo, filo-ariano, dall’altra
€ 25,00
Grande Sabato. Il contesto pasquale quartodecimano nella formazione della teologia del martirio
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1994 | pagine: 268
Anno: 1994
La definizione del genere letterario agiografico ha sempre costituito un problema storiograficamente controverso, in ragione del carattere peculiare di queste fonti - che un'autorevole tradizione pone alla stessa altezza della proclamazione della Parola - e della complessità della loro redazione, che trasforma un accadimento storico - la sequenza del martirio - in un evento teologico - la perfetta imitazione di Cristo condotta sino a una piena comunione con Lui -, evento che trova quale luogo di celebrazione la liturgia. Il Martyrium Polycarpi può ben essere assunto quale archetipo di questa funzione ecclesiale: nel documento princeps dell'agiografia cristiana, l'eredità della riflessione tardogiudaica sulla morte violenta del giusto che nell'apocalittica trova la sua più alta espressione - viene elaborata in un contesto squisitamente cristologico, attraverso un processo in cui la figura del martire si dissolve nel simbolo della croce. La stessa 'coordinata agiografica' del testo, che situa la morte del vescovo smirneo in un giorno di 'grande sabato', deve allora essere letta non già come una mera indicazione cronologica, ma piuttosto come una cifra ermeneutica che perfeziona il rapporto di partecipazione tanto del martire a Cristo quanto del martirio alla Pasqua. La pregnanza del sabato nella Bibbia, non meno che nell'elaborazione teologica, paleocristiana, comporta un arricchimento di questa dinamica: nella direzione di un'escatologia che individua nello stesso 'giorno del Signore' genesiaco il tempo della parusia: nella scansione neotestamentaria degli eschata, il privilegio del martire di prendere parte alla prima resurrezione - che la teologia asiata esprime nella dottrina del millenarismo - viene segnalata dal 'grande sabato', che costituisce appunto il tipo e l'immagine del Regno venturo, in cui i santi/martiri sono destinati a sedere sui troni del giudizio, del sacerdozio e della regalità.
€ 26,00
Ideologia e retorica negli 'exordia' apologetici. Il problema dell' 'altro' (II-III secolo)
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1993 | pagine: 264
Anno: 1993
Il volume prende in esame gli inizi delle apologie cristiane greche e latine, analizzando quali strategie retoriche e quali opzioni teologiche siano poste in essere dai vari autori per dare risposta al problema del confronto con l'altro. Viene così ad essere rivisitata la stessa categoria dell'apologetica, nell'aspetto sia contenutistico che formale, e ne viene individuato un punto di svolta fondamentale nell'opera di Clemente Alessandrino e di Origene.
€ 20,00

News

17.02.2020
Il lettore nell'epoca digitale
MODIFICHE IN CORSO!!!! Un ciclo di incontri dedicato al lettore al Palazzo Ducale di Genova con Petrosino, Ossola, Affinati...
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
14.02.2020
Google ci rende meno liberali?
Anteprima del saggio di Sonia Lucarelli che analizza fondamenta, evoluzione e crisi dell’ordine liberale di fronte alle nuove sfide: digitale in primis.
06.02.2020
George Steiner: un incontro indimenticabile
Il 3 febbraio si è spento il grande critico Steiner, nostro ospite nel 2012 per "Il libro dei libri".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane